La Cucina

Ricette tipiche

Pantelleria è un incrocio di decine di culture diverse che hanno donato all’isola il dialetto, i nomi, l’agricoltura, le abitazioni e soprattutto le ricette. A Pantelleria assaggerete piatti che difficilmente troverete in altri posti grazie agli ingredienti come olive, capperi, pomodori (detti ciraseddri) il vino, l’olio.

Ammogghiù pantiscu

INGREDIENTI (per due persone)

200 gr di spaghetti, 1 o più spicchi di aglio a piacere, 200 gr. di pomodori, una manciata di prezzemolo, un cucchiaio di olio d’oliva, un po’ di origano, un pizzico di sale.

ISTRUZIONI

Mettere nel mortaio l’aglio tagliato a pezzetti, il prezzemolo, il sale e pestate energicamente. Aggiungete i pomodori già arrostiti, pelati (senza semi), tagliate a pezzetti e schiacciate. Completate aggiungendo olio e origano e qualche goccia di aceto. Condite il tutto con gli spaghetti cotti al dente e caldi.

Couscous di pesce

INGREDIENTI (per 4 persone)

500 gr. di semola, 3 o 4 cucchiai di olio, acqua tiepida, sale, verdure (preferibilmente peperoni e melanzane) soffritte a parte, 500 gr. di piselli.
Per la zuppa di pesce: pesce da zuppa, aglio, prezzemolo, pomodori pelati, sale.
Per la salsina piccante: zuppa di pesce, 5 o 6 peperoncini o arissa in tubetti.

ISTRUZIONI

Per cucinare questa pietanza occorre disporre di una couscousiera, un recipiente forato simile a uno scolapasta adatto per la cottura a vapore; si può usare anche uno scolapasta in caso non si disponesse della couscousiera, ma la cottura non avviene in maniera perfetta.
Preparate la zuppa di pesce facendo rosolare in una casseruola l’aglio a pezzetti, aggiungete il prezzemolo tritato e i pomodori pelati passati e fate cuocere per un po’, aggiungete un po’ d’acqua, portate a ebollizione, quindi unite il pesce e il sale. Fate cuocere il pesce e togliete dal fuoco.
Mettete la semola nella couscousiera, che poserete su una casseruola di circa 7 litri contenente acqua bollente per metà e posta sul fuoco in modo da far cuocere la semola a bagnomaria.
Lasciate cuocere e inumidire di vapore per 30 o 45 minuti, avendo cura di coprire la couscousiera con un coperchio o con degli strofinacci da cucina piegati più volte e di mescolare ogni tanto perché il vapore si distribuisca uniformemente.
Tirate via la couscousiera dalla pentola, versate la semola nella teglia, insaporitela con la zuppa sempre mescolando e aggiungete prezzemolo e aglio crudi, tritati.
Rimettete la semola così condita nella couscousiera e copritela con degli strofinacci per far continuare la cottura per altri 30 o 40 minuti e rimescolate ogni tanto. A cottura ultimata scendete il couscous, aggiungete ancora un po’ di zuppa , fate insaporire rimescolando, distribuitene in ogni piatto e servite.
Servite a parte anche il piccante che avrete preparato con una tazza di zuppa che avrete fatto cuocere in un pentolino per alcuni minuti.

Zuppa di pesce

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 kg di pesce da zuppa, 3 o 4 spicchi d’aglio, una cipolla, una manciata di prezzemolo, pomodori pelati, pepe o peperoncino, olio, sale, olive, uva passa, capperi.

ISTRUZIONI

Fate la zuppa seguendo le istruzioni consigliate per la zuppa del couscous di pesce soffriggendo anche la cipolla tritata. Il pesce deve essere soffritto prima di essere cucinato con gli altri ingredienti e dovete aggiungere peperoncino a piacere, olive a pezzetti, un po’ di capperi e qualche acino di uva passa, facendo cuocere fino a ottenere la giusta quantità di sughetto.

Ravioli amari

INGREDIENTI (per 6 persone)

Per la pasta 600 gr di farina, 2 uova, acqua. Per il ripieno: 1 kg di ricotta, sale, pepe, foglie di menta tagliuzzate, 1 uovo, un po’ di parmigiano grattugiato.

ISTRUZIONI

Impastate la farina con le uova e l’acqua fino a quando la pasta così ottenuta non diventa morbida ed elastica. Stendete la sfoglia e fatene dei quadrati. Mettete su ciascun quadrato un cucchiaio di ricotta passata, lavorata e condita con sale, pepe, foglie di menta tagliuzzate molto fini, uova e parmigiano grattugiato. Chiudete le sfoglie con il ripieno pressando bene i bordi e rifinite dando la caratteristica forma a semiluna, con l’apposito tagliapasta a rotella dentata. I ravioli si cucinano in acqua salata come i tortellini freschi in 5/7 minuti, poi si scolano e si condiscono col ragù di carne o con la salsa di pomodoro semplice. Si possono gustare in bianco, infornandoli dopo la bollitura dopo averli conditi con fiocchetti di burro, qualche foglia di salvia e, se si vuole, con parmigiano o formaggio locale grattugiati.

Contatti

C.da Karuscia, sn - 91017
Pantelleria (Trapani)
Tel. 0923 913222
Cell. 338 9454885
info@residenzadellepalme.it

Dove siamo